Bicicletta in provincia

In provincia si può pedalare attraverso vari itinerari su strade a basso traffico o piste ciclabili. I tre principali assi ciclo-turistici sono rappresentati da:
• Via Francigena che da Fidenza va a Fornovo (con logico prolungamento a Parma) e poi al Passo della Cisa;
• Ciclo-Po che da Piacenza attraversa tutta la provincia di Parma passando sull’argine del Po per arrivare a Guastalla;
• Percorso 16 di BicItalia Tirreno-Brennero (Ti-Bre “dolce”) che dal Ponte sul Po di Casalmaggiore conduce a Colorno, Parma, Sala Baganza, Calestano, Berceto per arrivare al Passo della Cisa e proseguire in Lunigiana fino al mare.

Di grande interesse sono anche la ciclo-Taro che da Viarolo si collega alla Ciclo-Po a Gramignazzo e le piste ciclabili delle terre verdiane e guareschiane. La maggior parte dei percorsi ciclo-turistici della provincia è segnata e indicata su 11 cartine che coprono il territorio compreso dal Po alla fascia pedemontana (Salsomaggiore, Varano Marchesi, Fornovo, Langhirano, Traversetolo).
Le cartine sono consultabili nella sede Fiab in Via Bizzozero, in Cicletteria e presso lo Iat in Piazza Garibaldi, acquistabili al costo di 4,00 euro per cartina (35,00 euro il set completo).

(fonte turismo comune di Parma)

Lo scorrere del tempo in agriturismo

Settembre:

Settembre è il mese che ci conduce verso l’autunno, una stagione considerata ideale per i trapianti, in quanto i terreni hanno in parte conservato il calore dell’estate.

A settembre sarà possibile trapiantare cavoli, cicoria, finocchi, porri e radicchio.

Prima dei trapianti nell’orto è bene procedere nel vangare e rivoltare il terreno, in modo da arieggiarlo.

E ricordate che è meglio farlo quando la luna sarà crescente (Dal 10 al 24 settembre 18)

Torta di Mele

 

Iniziate la preparazione della torta di mele montando in una ciotola 100 gr. di burro insieme a 150 gr. di zucchero  fino a ottenere un composto spumoso.

Unite 3 uova, uno alla volta, 1 dl. di  latte e la scorza di limone.
Mescolate bene dopo ogni aggiunta. 

Aggiungete 300 gr. di farina “00”  e il lievito setacciati, quindi mescolate con una spatola per amalgamare. Sale q.b..

Se vi piace potete aggiungere vaniglia o cannella. 

Sbucciate 4 mele e  tagliatele a dadini non troppo grandi e aggiungetele all’impasto, mescolando con cura. Disponete il tutto all’interno di uno stampo circolare con cerchio apribile, con carta forno, livellando bene con un cucchiaio. 

Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, o comunque fino a quando uno stecchino infilato al centro del dolce uscirà asciutto. Sfornate e fate raffreddare.